AL BAGNINO PIACE MATURA - seconda parte

AL BAGNINO PIACE MATURA - seconda parte L'ho preso in bocca per metà (di più era impossibile), usando una mano per massaggiare la base e l'altra per accarezzargli lo scroto. Mi sembrava di essere una prostituta, però la cosa mi piaceva, mi eccitava. Lui era in piedi e guidava i movimenti spingendo la mia testa, io obbedivo, schiava del suo piacere. - Brava Rosy, così... lei è... aaahh... Nella mia vita, di pompini ne avevo fatti tanti, ma non ad un uomo con 40 anni meno di me, e con pene così extra large! Cominciavano a farmi male i muscoli della bocca e della mano, mi sono staccata. - Senta Valerio, sono lusingata dalle sue attenzioni, tuttavia ho una certa età e la bocca ed il polso hanno bisogno di una pausa... - Ha ragione Rosy, allora facciamo un altro gioco... Ha appoggiato un cuscino sul pavimento e mi ha abbassato le spalline del costume intero, liberando le mie mammellone grosse, grasse e cadenti, corredate da due capezzoloni puntuti formato famiglia. Il bianco delle mammelle faceva da contrasto col resto della pelle. Lui sembrava estasiato. - Che meraviglia! Lo sapevo di non sbagliarmi! In spiaggia la spiavo sempre e pensavo: "La Rosy deve avere due tette enormi..." Ha messo le sue ginocchia sul cuscino e, come ipnotizzato, si è dedicato completamente al seno, palpeggiandolo, baciandolo e succhiandolo a lungo, come se lo stessi allattando. Mentre lo lasciavo fare, ho detto: - Valerio, possiamo darci del tu? Mi riesce difficile dare del lei ad un uomo che mi succhia il seno, ed al quale ho appena fatto un mezzo pompino! - Certo Rosy, mia bella signora... anzi, sai che facciamo? Cambiamo ancora giochino. Mi ha sollevato, mi ha messo al suo posto e si è seduto dov'ero io. Poi ha infilato il supercazzo tra le mie tette invitandomi a massaggiarlo tipo "spagnola". Davanti a quel birillo di carne, giovane e svettante, come potevo dire di no? Mentre "spagnoleggiavo", gli ho fatto qualche domanda. - Mio bel bagnino, mi vuoi spiegare cosa ci fa uno come te con una tardona come me? I complimenti fanno sempre piacere ma, a parte il viso ed il seno, non sono affatto attraente come dici tu. Ho la pancia, il sedere moscio e le vene varicose sulle gambe. Non sarebbe meglio fare sesso con una della tua età? Era seduto con le braccia tese che stringevano le lenzuola, la testa rovesciata all'indietro e gli occhi chiusi. Ansimava come un cagnolino. - Hey Valerio, hai sentito? - Ah sì, scusa... no... cioè vado anche con le ragazze ma... oohh... vuoi mettere la diffe... aahh... renza? Appena ha pronunciato la zeta e la a, mi ha schizzato sulla faccia e sul collo un'oscena quantità di sperma acido ed appiccicoso. CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!