• Pubblicata il:
  • Autore: Eracle
  • Categoria: Racconti orge
  • Pubblicata il:
  • Autore: Eracle
  • Categoria: Racconti orge

Errare per Alberghi parte 2

Vedevamo anche con la coda dell'occhio la coppia di suoi amici che ci mandò anche una bottiglia di vino offerta da loro. Mi racconta molte cose ma la sua bellezza con quell abito cosi scollato è accentante per me, notandosi anche molto la cosa lei stessa mi lascia nel mio telefono il suo numero dicendomi di messaggiarla più tardi al rientro in camera. Tornato nella mia stanza messaggiamo diverse ore finche mi dice se volevo scendere alle terme con lei. Presto fatto mi cambio e la vado a prendere alla sua camera, dove apre la porta raggiante con un bikini talmente esile che poteva fare a meno di metterselo. Mentre siamo in ascensore ci abbracciamo e baciamo molto, la sua pelle è liscia come la seta e le sue forme sono sinuose da perdere la testa, le mie mani non sanno dove andare prima. Non capivo però se con tanto ardore sia da parte mia che sua non ci fossimo fermati in camera sua anzichè scendere alle terme, ma avrei capito presto. All'ingresso troviamo la coppia di suoi amici che stava scendendo per un trattamento notturno anche loro, così entrammo tutti assieme. Dividendoci allo spogliatoio con lui parliamo del più e del meno e quando stiamo per entrare non mette il costume ma solo l'asciugamano avvolto attorno al corpo. Chiedendo perchè , mi risponde sorridendo se ancora non mi avevano accennato niente, ma che avrei capito. Ritroviamo le signore sulla porta della stanza ad umidità controllata dov'è apparso un buttafuori diciamo che ci dice d'aspettare qualche minuto ancora per la sala disponibile. Credevo fosse normale , data la frequentazione anche notturna ma addirittura il buttafuori non m'era chiaro.
Prendiamo da bere nell'attesa e quando giugne il nostro momento , la "mia" signora mi prende per la mano e mi dice che finalmente il divertimento inziava. Entriamo nella sala, lasciamo accappatoi ed asciugamani all'ingresso. L'altra coppia entra nuda direttamente mentre lei solo in topless ed io in costume . Il vapore crea un atmosfera molto intensa, la temperatura è calda ma rilassante, nell'aria corre l'aroma di sali e spezie asiatiche. L'unica fonte di luce sono candele finte appese al muro che lasciano solo un "vedo non vedo" molto accattivante. Qui ci sono ogni sorta di seduta, dalla poltroncina al divanetto e su quest'ultimo c'accomodiamo tutti insieme. Mi chiedono se voglio spogliarmi del tutto e nel mentre fra i suoni della natura ricreati dalla cassa altoparlante la coppia davanti a noi inzia a praticarsi del sesso orale. Io guardo la la mia signora che mi sorride mettendomi le mani nel pacco e sfilandomi il costume direttamente per iniziare anche lei a succhiarmelo da in ginocchio. L'atmosfera è incredibile, lei è così brava e profonda nel prenderlo in bocca e davanti a me quei due che provano il kamasutra , non credevo che mi sarei eccitato anche a guardare due che fanno sesso. Siamo gl'uni di fronte agl'altri sui divanetti a penetrare le donne in ogni posizione, il calore ed il vapore della stanza rende tutto più scivoloso e naturale, sembra fatto apposta. Io preferisco prenderla guardandola in viso mentre lui la prende da dietro spesso, intravedendo la forma ondeggiante di lei che sbatte sul suo cazzo.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!