• Pubblicata il:
  • Autore: Eracle
  • Categoria: Racconti orge
  • Pubblicata il:
  • Autore: Eracle
  • Categoria: Racconti orge

Errare per Alberghi parte 3

La vera novità fu la simultanea alzata dal divanetto da parte delle signore che dopo essere andate una in contro all'altra ed essersi baciate appassionatamente si sono scambiate uomo Ecco quindi il senso di tutto, sono scambisti che fanno orgie. Anche questa signora si avvicina iniziando a succhiarmelo guardandomi dritto negl'occhi con uno squardo incisivo e molto sensuale , le tengo la testa anche se fa tutto lei. Al contrario di .... che faceva fare tutto a me qui ora è lei che tiene le redini del gioco, come si muove su di me è qualcosa di fantastico, con i suoi seni enormi che mi lascia leccare e sorreggere.
Fu la serata più erotica della mia vita e da quel momento quell hotel è rimasto il mio ritrovo per esperienze simili, che con le persone giuste diventano le più lussuriose che mai potreste avere.
Altrimenti ci sono sempre altri hotel nella zona di Trento e Bolzano che hanno invece il servizio migliore di tutti. I suoi dipendenti sono solo donne a parte qualche uomo in sala del ristorante, tutte sulla trentina - quarantina. Credo che chi s'occupa della selezione del personale si diverta molto. Qui la mia esperienza fu con la personal trainer della struttura. Mi chiederete perchè andare in palestra in ferie? Sembra ma non è cosi. Ero capitato da quelle parti per lavoro, pernottando li in quanto struttura convenzionata. Dopo un giretto di perlustrazione della struttura mi fermo a chiedere info per i servizi in camera, notando anche massaggio rilassante, che prenoto subito essendomi saltato il meeting. Che bello, tempo libero e relax in camera.
Mi suonano alla porta ed una ragazza molto atletica col lettino portatile si presenta come Wanda, la massaggiatrice e personal trainer. La faccio accomodare ed allestito tutto opto per il massaggio drenante, mai provato ma è quello più consigliato. Iniziamo a parlare del più e del meno , anche per rompere il ghiaccio e si parla bene con lei, è metà italiana e metà inglese, vive a Londra ma lavora quasi sempre in Italia. Anche sotto la felpa si nota ch'è fisicata bene, alta 1,70 coi capelli biondi corti ed occhi chiarissimi. Il suo accento mi fa impazzire, le chiedo molte cose e mai timidamente non risponde. Ad un certo punto però mentre stava premendo sulle coscie mi divenne barzotto davanti a lei, anche perchè la stavo immaginando a succhiarmelo.
Scusandomi ed alzandomi un pò imbarazzato mi viene incontro molto gentilmente e rassicurandomi mi dice che non c'è problema , sfiorandomelo sensualmente.
Non vedendoci più dall'eccitazione lascio cadere l'asciugamano e senza far altro movimento le afferro la testa spingendoglielo in bocca, facendo poi diventare il tavolino dei massaggi il mio appoggio per infilarglielo in ogni buco.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!