• Pubblicata il:
  • Autore: XXXXXXXX
  • Categoria: Racconti trans
  • Pubblicata il:
  • Autore: XXXXXXXX
  • Categoria: Racconti trans

LA TRANS E L'ATTORE FAMOSO - primo tempo

LA trans E L'ATTORE FAMOSO - primo tempo Questo racconto si basa su fatti realmente accaduti. Perciò, per non mancare alla parola data, i nomi e i luoghi precisi sono volutamente omessi. Ieri notte, in discoteca, tutte amike. Bacini, bacetti: "Ciao XXXXXXXX, come stai? Sei splendida...". Ma quando è entrato il super-ospite ******* *****, tutte addosso a lui per mangiarselo con gli okki. Invece, kissà perkè, io sono rimasta in disparte, ho bevuto qualcosa, ballato e flirtato un po' con un vekkio cliente. Dopo nemmeno due ore, gli ho kiesto di accompagnarmi fuori per fare due passi e siamo usciti dal locale. Non ero di buonumore e quando ha insistito per portami a scopare a casa sua, l'ho scaricato. Mentre col cellulare stavo kiamando un taxi, dietro di me è sbucata una makkinona bianca, si è fermata e ha suonato il clacson due volte. Ho subito preso dalla borsa lo spray al peperoncino e mi sono girata col cuore in gola. Si è abbassato il finestrino e al volante c'era lui, il super ospite ******* *****! - Ciao XXXXXXXX, ti ricordi di me? Posso darti un passaggio? "Ti ricordi di me?" E chi se lo sarebbe mai scordato? Era solo e ank'io ero sola, gli ho sorriso e sono salita. La verità è ke l'ho conosciuto già un anno fa, al Festival del Cinema di Berlino. Io accompagnavo un facoltoso regista francese e lui faceva promozione per le fiction TV di Mediaset. E' stata attrazione a prima vista. Molto sexy e sicuro di se stesso, mi ha accompagnato in camera. Non aveva ancora capito ke ero una trans. Infatti ha detto: - Forse è arrivato il momento di conoscerci meglio, non credi? - Penso ke sarebbe fantastico. Scommetto ke tutte le donne ti muoiono dietro... - Be', in effetti... ma non ho ancora trovato quella giusta... Bugiardo e bellissimo, ******* mi ha attirato a sè per la nuca e mi ha baciato con consumata abilità. Mentre mi leccava il collo, sentivo il suo respiro sul mio orecchio e l'altra mano che mi sollevava la minigonna. L'ho bloccato appena in tempo, allora mi ha sbottonato la camicetta e il reggiseno e si è tuffato tra le mie tette sukkiandole come un bambino. Poi si è spogliato esibendo il suo fisico perfetto e palestrato. Ero estasiata. Lui era completamente nudo, io avevo solo la minigonna. Mi ha spinto dolcemente sul letto e si è sdraiato dietro di me cercando nuovamente di togliermi la minigonna. Quando c'è riuscito, è scivolato sulle cosce fino alle mutandine e... sorpresa! Il mio corpo mi aveva tradito, e lui si è raffreddato rapidamente. - Sei proprio una stronza! Potevi almeno avvisarmi, no? Imprecando, si è girato dall'altra parte del letto, ma io l'ho accarezzato sulla schiena. - E lasciami stare... ke figura di merda! Sembravi la figa più bella del mondo e invece... Adesso ero io dietro di lui e, con una mano, lentamente, ho proseguito le carezze sul ventre, sulle cosce, sui testicoli, fino a sfiorare l'ano. CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!