• Pubblicata il:
  • Autore: BAD BOY
  • Categoria: Racconti orge
  • Pubblicata il:
  • Autore: BAD BOY
  • Categoria: Racconti orge

MAXI BURGER CON MAIONESE - side two - Venezia

MAXI BURGER CON MAIONESE - side two - Venezia

Con garbo, l'ho fatta rotolare sulla panciotta e ho iniziato a giocare col suo culo baciandone ogni centimetro. L'ho leccata su e giù nello spacco delle natiche, poi ho spinto con forza la lingua dentro il foro anale. La diplomatica aveva la pelle d'oca perchè non si aspettava questo fuori programma. Comunque, seguendo le nostre istruzioni, si è arrampicata su Manuel e si è autoimpalata. Dopo un minuto scarso di pompaggio si è abbassata pancia a pancia, io mi sono chinato dietro di lei e le ho strofinato il cazzo già lubrificato tra le chiappe, ungendo con le dita il suo buco del culo. All'inizio ho spinto piano per far entrare solo il glande. L'ho infilato molto lentamente, lasciando che lo sfintere anale si rilassasse e si abituasse a me.
Mentre il coriaceo uccello del mio collega le riempiva la sua figa fino a traboccare, ho avuto parecchi problemi ad entrare, perché lui occupava già quasi tutto lo spazio disponibile dentro di lei. Forse avremmo dovuto farlo uscire finché non entravo completamente io, oppure aspettare che il culo fosse ancora più aperto, ma ormai eravamo in ballo e abbiamo scelto di restare fermi entrambi per un minuto per consentire una dilatazione totale. In effetti, dopo un po', sono riuscito ad entrare del tutto,
Per la matura signora africana, le emozioni di un cazzo nella vagina e di un altro nel culo allo stesso tempo, erano nuove e meravigliose. Lei continuava a spingere su e giù sul birillo di Manuel, sentendo il mio pulsare dentro il suo culo. Su e giù, dentro e fuori: tutti e tre come in un maxi burger di McDonald's.
I due cazzi scivolavano insieme attraverso la sottile membrana che separava la sua fica dal suo ontestino retto. Sentiva avvicinarsi un orgasmo dirompente, le sensazioni provenienti dal culo e dal clitoride erano più di quanto lei avesse mai provato, così è venuta in fretta. Il suo corpo si agitava e si contorceva in modo incontrollabile, mentre lei gridava frasi che non comprendevamo.
Come ci ha rivelato in seguito, era l'orgasmo più intenso che avesse mai avuto nella sua vita. Per più di 90 secondi, fortissimi spasmi hanno scosso il suo corpo nudo. Ha addirittura chiuso gli occhi dicendo di vedere dei bagliori colorati all'interno delle palpebre.
Poteva sentire i nostri cazzi quasi strusciarsi l'uno contro l'altro dentro di lei all'unisono ed il ritmo percepito da entrambi i lati della sottile membrana la faceva impazzire. Ha perso addirittura la cognizione del tempo e del luogo in cui si trovava.
Probabilmente ha avuto molti orgasmi consecutivi perchè sembrava stravolta. Per questo avevamo estratto i nostri cazzi e ci eravamo segati fino a sborrarle addosso.
Dopo una doccia in tre, all'una di notte circa ci siamo rivestiti e salutati, promettendo di rivederci. Era stata davvero una bella e remunerativa serata, ma io avevo ancora fame e, in macchina, ripensando a lei, così scura e carnosa, ricoperta di sperma tra noi due bianchi, ho convinto Manuel a fermarsi al McDonald's Mestre Terraglio. Così ci siamo sparati due maxi burger con patatine e birra. Aaaaah, che goduria!

FINE

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!