Prima volta

Avevo appena compiuto 18 anni, quando per casoe veramente non so più come, ho conosciuto questo ragazzo che chiamerò Franco, perchè ancora vive nella realtà dove viviamo ed è molto conosciuto, in realtà ha un nome poco usato. Ormai da questa storia sono passati 40 anni. Allora credo che Franco l'ho incontrato a ballare di pomeriggio in una discoteca per ragazzini, lui aveva sicuramente 5 anni + di me. Era non bello ma affascinante sulla sua moto, carattere molto forte e dominante, così iniziai a uscire di nascosto con lui . Poi una domenica pomeriggio mi chiese di fare l'amore con lui, per me era la mia prima volta non sapevo proprio cosa fosse, andammo fuori paese in una casa disabitata, era estate tarda primavera percui non freddo, sis stava bene. Di lui mi piaceva sempre la sua sicurezza quindi mi disse non pensare non preoccuparti mi mettero il preservativo e ho comperato delle specie di pastiglie molto usate all'epoca per la vagina. Io non ho sentito niente non ho goduto e nemmemo mi è piaciuto forse proprio non sapevo cosa stesse accadendo,non mi ha fatto ne caldo ne freddo.Ho fatto questo così come si mangia un gelato. L'ho rivisto e frequentato alcune volte, poi mi sono stancata e ho deciso di lasciarlo, ma lui era diventato troppo insistente insopportabile, mi spiava veniva dove ero io , mandava via i miei amici, veramente mi sono presa paura. Un giorno credo di aver meditatao insieme a una mia amica di ucciderlo seriamente ma poi non feci nulla. iniziò fortunatamente a capire di lasciarmi in pace e molte volte ho pensato che abbia fatto un sortilegio perchè in realtà non sono mai + stata felice. Per voi che frequentate questo sito e scrivete so che tutto vi sembrerà una stupidaggine ma siccome io oggi non sapevo cosa fare ho scritto questo piccolo passaggio della mia vita e questa prima esperinza da donna Vorrei sapere anche perchè scrivete semprei commenti insultandovi, mi pare che siate tutti villani e stronzi.

Vota la storia:




31/03/2016 18:20

Camillo 2

Luciano sei veramente un grullo, chi si è MAI VANTATO di essere un superman. Sono un uomo normale che fa le sue scopate normali ma che gli piace a venire a rompere i coglioni a voi CULATTONI. (non mi dire che non lo sei., al massimo posso credere che tu sia un BISEX che, per sentito dire, se lo può prendere in culo, in bocca ecc.ecc.) Ciao LUcianino e, che Dio ti benedica e ti faccia amare SOLO la fica. Ahahahah!!!_

31/03/2016 15:36

Camillo 2

Tony se sei convinto ch'io sia un fetido CULATTONE, potrei romperti il culo sì, ma a suon di calci; perché Camillo 2 BATTE - FORTE - SEMPRE - ok checca. !!!

31/03/2016 01:15

Tony

Credo che Luciano ci abbia azzeccato.

30/03/2016 21:35

Camillo 2

Luciano sei UN CULATTONE e per giunta scemo. Augh ho detto

30/03/2016 18:27

Luciano

Ti sbagli di grosso Camillo, a me piacciono solo le donne. Sei tu che cerchi di far credere di essere l'unico gallo del pollaio. E suppongo tu lo faccia perché devi fare talmente schifo che non ti puoi permettere un confronto. Infatti con Ochetta Padovana non hai avuto il coraggio di mostrarti e l'hai accusata di essere un gay pur di evitare di far vedere quanto sei cesso. Povero Camillo, fai pena... Viva la FICA!!!! Viva Salvini!!!

30/03/2016 13:17

Luciano

No Alessia, non hai sbagliato sito. È vero che c'è chi per sue perversioni sessuali e/o politiche vorrebbe che questo posto fosse frequentato solo da omosessuali, ma io sono felice che tu abbia postato qui il tuo racconto. Lo trovo bello, grazie.

29/03/2016 19:47

Level

Il racconto per qualche ragione mi piace anche se non ha lo stile del grande letterato. È sincero e da la percezione del vissuto. P.S. Non temere gli insulti, bruciano solo se te li meriti. Altrimenti tu lasciali scivolare via....

04/04/2016 14:03

Menghele

Non sono passati 40 e ti chiami Barbara!! E sai scrivere meglio di così.

01/04/2016 17:42

Camillo 2

Poesia che dedico a tutti i CULATTONI: Son piccina son carina*** Son la gioia del papà*** Chi mi tocca la ciccina*** Il papà lo picchierà*** Sa che sono una gran gnocca*** Urla guai a chi me la tocca*** Quando torno dal Liceo*** Lui mi tasta il perineo*** Cerca sonda vuol conferma*** Guai se c'è traccia di sperma*** Il controllo suo è perfetto*** Tocca fica culo e petto*** Poi mi lecca i dentini*** Vuol veder se fò pompini*** E' un bel test minuzioso*** E per me non è noioso*** Lui mi guarda e mi sorride*** Papà non è tipo da Pride*** Si ritira poi nel cesso*** E da solo fa del sesso*** Non c'è andato per cagare*** Dacché lo sento mugolare*** Io gli mando un bel bacino*** Amo tanto il mio babbino.-

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!