Rosalia alla Favorita di Palermo

Sono sempre Rosalia da Palermo ieri stavo tornando a casa dal mare a Mondello, faceva un gran caldo. Mi sentivo tutta appiccicata dal sudore.Volevo solo arrivare presto a casa per fare una bella doccia fresca. Ma improvvisamente cominciai a sentire uno strana sensazione allo stomaco che ben presto si tramutò in una dolorosa fitta. Dovevo subito andare al bagno! Cercai di resistere, ma ottenni solo un peggioramento della situazione, così cercai uno spiazzo dove fermarmi.
La strada che faccio ogni giorno per toranare a casa da Mondello (chi è palermitano lo sa) è la Favorita così alla prima radura rallentai. Cavolo! C'era già ferma una macchina! Ma nei paraggi non si vedeva nessuno pensavo che era qualcuno che si era appartato con qualche prostituta li ce ne sono parecchie, non potendo più resistere mi fermai. Chiusi la macchina e con un pacco di fazzolettini in mano corsi tra gli alberi. Mi inoltrai fino a che non si vedeva più la strada, ed entrai in una piccola radura nascosta dai cespugli. Appena mi assicurai che non vi fosse nessuno nei paraggi, mi alzai la gonna e scaricai il mio intestino. Appena finito iniziai a pulirmi, quando sentì alle mie spalle un rumore, come di rami schiacciati. Mi bloccai un istante, niente. Mi girai intorno e niente. Pensai fosse stato qualche animale e un pò mi spaventai, così rinunciai a pulirmi, tirai su le mutandine e, presa dalla paura, cercai di uscire dai cespugli per andarmene. Ma inciampai e caddi sull'erba con un tonfo, graffiandomi un po’ le gambe. Mi alzai imprecando, ma una voce mi interruppe: “Va tutto bene, signora?” Mi girai e vidi due signori suppergiù della mia stessa età venire verso di me. Indossavano una salopette in gomma verde collegata agli stivali, erano sicuramente dei pescatori. Si avvicinarono mentre io cercavo di ricompormi. Mi dissero di non aver paura, che erano dei pescatori e si presentarono: uno si chiamava Gianni e l’altro Totò. Tutti e due come ho detto potevano avere qualche anno più di me (penso una sessantina). Mi rassicurai e mi presentai anch’io. Mi dissero che erano andati a pescare la mattina presto a Mondello e che stavano per tornare a casa per il pranzo, quando avevano sentito dei rumori e si erano avvicinati. “E se mi hanno vista, prima?” fu il mio primo pensiero, ripensando a quel rumore che avevo sentito poco prima. Ma invece di provare vergogna cominciai a sentire una strana eccitazione, pensando ai due vecchietti che magari si tiravano una sega guardandomi da dietro mentre facevo i miei bisogni. Si avvicinarono e, guardando le mie gambe graffiate, mi dissero che avevano una capanna che usavano per conservare gli attrezzi della pesca e che, se volevo, potevo andarci per disinfettarle con dell’alcool. Stavo per rifiutare, ma la mia natura di esibizionista venne subito fuori, ed il pensiero di poter stuzzicare quei due arzilli vecchietti mi fece bagnare la passera, così acconsentì. Loro passarono avanti, mentre io li seguì per un sentierino nel bosco che portava ad una piccola capanna di legno proprio sotto Monte Pellegrino. Mi aprirono la porta e mi fecero entrare. All’interno vi era un tavolo con due sedie, una panca ed una piccola cucina da campo, ai lati un armadietto con degli attrezzi. Era il loro rifugio quando pioveva. Mi porsero dell’alcool e un pacchetto di cotone e dissero di fare con comodo che mi avrebbero aspettato fuori. Ma la mia vena da troia esibizionista prese il sopravvento, e ormai in preda all’eccitazione gli dissi che stavo più tranquilla se rimanevano. Così mi sedetti su una sedia e iniziai a passarmi il cotone imbevuto sulle gambe, partendo dalle ginocchia e poi salendo verso il sedere. L’alcool bruciava ma la mia eccitazione lo rendeva quasi piacevole. Mi strofinavo sempre più su, allargando ogni tanto le gambe, mentre i due vecchietti si erano seduti su una panchetta proprio di fonte a me, e facendo gli indifferenti, cercavano di sbirciare le mie gambe. Andai avanti così per qualche minuto, allargando sempre più le gambe e mettendo in mostra le mutandine ormai inzuppate dei miei umori. I due vecchietti sembravano sempre più attenti ai miei movimenti e smisero di parlare. Era evidente che fossero eccitati pure loro dalla situazione. Ero al culmine dell’eccitazione, decisi di agire. Mi alzai chiedendogli se potevano aiutarmi a disinfettarmi dietro, perché non vedevo dove fossero i graffi. Saltarono subito in piedi e si avvicinarono un po’ imbarazzati. Mi appoggiai al tavolo e dando loro la schiena mi alzai la gonna, offrendogli il panorama del mio culo. Indossavo un tanga bianco che lasciava bene in vista il mio bellissimo culo. A quella vista divennero rossi in viso e confusamente presero entrambi un batuffolo di cotone e cominciarono a massaggiare le mie chiappe, uno da una parte e uno dall’altra. Sentivo le loro mani ruvide accarezzarmi dolcemente le natiche, spingendosi sempre più verso l’interno. Divaricai ancora un po’ le gambe, uno dei due iniziò a strofinare l’interno delle cosce, sfiorandomi la figa. Dovevo sicuramente avergli bagnato la mano, perché sentivo le mutandine fradicie. A quel movimento lento e costante non mi trattenni più, e cominciai ad ansimare di piacere. Capirono al volo la mia voglia, e senza dir niente mi tirarono giù gli slip, iniziando a toccarmi tra le chiappe. Totò iniziò a toccarmi lo sticchio, mentre G. mi tolse gonna e maglietta e con un rapido gesto slacciò il reggiseno, cominciando a stringere tra le sue mani callose i miei seni. Ansimavo come una cagna in calore. Totò da dietro iniziò a leccarmi il culo, facendo roteare la lingua sul buchetto, con estrema precisione e maestria. Poi mi penetrò con due dita, sditalinandomi. Venni in un fantastico orgasmo, riempiendogli la mano di umori, mentre G.mi leccava i capezzoli. Adesso volevo scopare! Gli ordinai di spogliarsi e subito obbedirono, rimanendo solo con i calzini, Totò aveva il cazzo già duro, mentre G. l’aveva ancora floscio. Mi accosciai e cominciai a succhiarglielo. Era molle e iniziai a scappellarlo per poi leccare quella grossa cappella. Lo risucchiai completamente in bocca. Lo sentì gonfiarsi, continuai fino a che non era diventato duro, e devo dire che era di notevoli dimensioni, non tanto lungo ma grosso, con una cappella enorme, sembrava un fungo! Nel frattempo Totò si masturbava cercando la mia bocca. Continuando a segare G. presi in bocca il suo che era già durissimo, lo succhiai avidamente e quando sentì che stava per venire mi fermai. Volevo essere presa e scopata. Feci sedere G. sulla sedia e mi impalai su di lui. Il suo enorme cazzo mi scivolò dentro, riempiendomi, sentivo la sua cappella dilatarmi la vagina. Lo facevo andare su e giù lentamente per prolungare il piacere. All'improvviso dietro di me sentì Totò emettere un rumoroso sputo, che centrò in pieno il mio buco, lo spalmò per bene e vi appoggiò la cappella, spingendo con decisione. Entrò a fatica, mi faceva un po’ male, ma lui iniziò a farlo andare avanti e indietro, e il dolore si trasformò in piacere. Cavalcavo sul cazzone di G.che mi leccava le tette, mentre Totò mi inculava con ritmo sempre più veloce. Ero in paradiso, sentì la mia fica inondata da un caldo fiume di sborra, e anche io venni gridando, facendo colare i miei umori sulle grosse palle del mio amante. Totò mi inculava sempre più velocemente, segno che stava per venire. Ma volevo che mi venisse in bocca. Lo fermai e glielo presi in bocca. Era fantastico, sapeva del mio culo, di sudore e di cazzo. Lo succhiai avidamente, massaggiandogli le palle con le unghie fino a che non scaricò tutta la sua calda sborra nella mia bocca. La ingoiai quasi tutta venendo ancora in un orgasmo che mi sconquassò tutta! Eravamo sfiniti ma felici: loro di essersi fatta una signora anche se ho 50 anni sono ancora una gran fica, ed io di essere stata sbattuta come una troia da due uomini maturi. Così ci rivestimmo e ringraziandomi ancora mi accompagnarono alla mia auto, dicendomi che se avessi voluto rivederli bastava che tornassi ogni lunedì a quella capanna. Cosa che di sicuro farò.


Vota la storia:




28/10/2015 14:40

boris

fosse vero....che cinema frequenti?

28/09/2015 20:25

Camillo 2

La merda ce l'hai nella testa tu, povero sfortunato ERRORE DELLA NATURA. Augh ho detto. F.to Camillo 2 che - BATTE - FORTE - SEMPRE -

28/09/2015 19:49

EHH CAMILLO, FORSE FEDE LO RITIENI IL PIU' FETENTE PERCHE' HAI DEL RISENTIMENTO NEI SUOI CONFRONTI PER AVERE SVELATO LA VERGOGNA DELLE TUE MUTANDE SPORCHE. FORSE FAI PRIMA A LAVARTI BENE E A CAMBIARTI LA BIANCHERIA, INVECE DI RINCORRERE I POST CONTINUANDO A RIPETERE LE SOLITE IDIOZIE PER CERCARE DI DISCOLPARTI. CAMILLO CI VUOLE IGIENE E BASTA, E NON CHIACCHERE.

28/09/2015 18:47

Camillo 2

Mi sento in dovere di riprodurre ancora, onde non si perda nell'oblio,parte dell'opera Dantesca elaborata ad uso e consumo dei RECCHIONI : ----> Nel mezzo del cammin della sua vita--IL CULA FEDE,IN UNA SERA OSCURA--Lui che la retta via avea smarrita--SI RITROVO' CON UNA VERGA DURA--Era una verga lunga, aspra e forte--CHE SOL A RIMEMBRARLA FA PAURA--Lui se la prese in cul, a rischio morte--MA PER TRATTAR DI QUESTI LETAMAI--Dirò dei genitor, l'amara sorte--APPENA NAQUE, PASSARONO DEI GUAI--Urla e proteste da tutto il vicinato--DICEAN E' UN MOSTRO, E' BRUTTO ASSAI--Chi è mai costui, perché l'han cagato--CRESCIUTO POI, LO POSSIAM VEDERE--E' un culatton, dal destin tarato--LAVORA E GODE, COL BUCO DEL SEDERE--E s'incazza se dici che è un malato.-------------------------------OPERA OMNIA - Dedicato a tutti i CULATTONI e a fede che è il Culattone più FETENTE del sito. Ciao e grazie dell'ospitalità. Camillo 2 10/09/2015 10:19 sergio

28/09/2015 14:04

Max

Maurizio,secondo me Rosalia ha visto che tergiversavi troppo ed è andata a farsi scopare da quell'altro più deciso ed audace ...

28/09/2015 13:48

Maurizio

Rosalia.....sei sparita????

28/09/2015 10:35

sergio

mi sa che luca sta solo farneticando!!!

28/09/2015 00:06

Camillo 2

CARO CULA, è vero, potresti dire così. Resta il fatto che IO CI SONO STATO, ma non certo in cerca del CULATTONE GIORGIONE/FEDE, ma sono stato a Novegro per il mio hobby. Nota che BARATRO c'è tra la mia passione e la vostra; io amo vedere UCCELLI, seppur meccanici, volare, voi sozzoni UCCELLI DA CULO. Vergognatevi !!! Metto giù la solita "bambinata" come la chiami tu, che recita : TUTTI I CULATTONI SONO DEI MALATI che s'incazzano se glielo dici, perché pensano al dolore che danno alla loro mamma. "JE SUIS GNOCCA"!!! --- PS: Quell'ebete non può avermi scambiato per un cula, sono troppo diverso da voi !!!

27/09/2015 22:32

MA CHE CAZZO TI STAI INVENTANDO CAMILLO? OGNUNO POTREBBE DIRE ALLORA LA STESSA COSA DI TE E INVENTARSI CHE NON TI SEI PRESENTATO. MA CHE CAZZO RIGIRI LE FRITTATE SCEMO. SENZA POI RENDERTI NEMMENO CONTO CHE AVVICINANDOTI AD UN UOMO, SE MAI LO HAI POI FATTO, FORSE E' LUI CHE HA PRESO PER FROCIO TE. FAI IL BRAVO DAI E STAI LI' TRANQUILLO CHE LA GENTE E' PURE STANCA DI ASCOLTARE LE TUE BAMBINATE.

27/09/2015 17:52

Camillo 2

LA SFIDA - Giorgione, il CULATTONE che faceva il gradasso; IERI A NOVEGRO NON S'E' VISTO - Ricapitolando : Qualche mese fa il Signor Giorgione/fede, mi ha sfidato: Ci si doveva incontrare/scontrare, credo, per una SCAZZOTTATURA- "...non mi fido di voi CULA - scrissi - tu, magari ripagandoli con pompini, potresti procurarti dei negroni e attirarmi in un'imboscata e massacrarmi; verrò con alcuni amici che FUNGERANNO DA PADRINI ma che poteva portarne pure lui a garanzia appunto che la scazzottata sia regolare. Il FINOCCHIO doveva mostrare un disco bianco al petto per farsi riconoscere. L'avete visto voi ? Io dalle 16,00 ho passeggiato in lungo e in largo nell'area dell'aeromodellismo, ma del signor CULATTONE nessuna traccia, però ad un certo punto, ho visto una faccia da ebete e, mi son detto "Quello è il mio FROCIO" mi sono avvicinato mostrandogli la maglia nera con la scritta in bianco, che era appunto il mio riconoscimento, ma non era lui. QUINDI DEDUCO CHE GIORGIONE, si sia rimangiata la parola. Anche lui come tutti i CULATTONI, è abituato a prendere colpi su colpi nel culo, ma ha paura dei colpi nel muso. Ciao VIGLIACCO, se vuoi ripasso a Novegro il prossimo anno. KAPPITO ? Hai avuto fifa vero ? Sai bene cheCamillo 2 - BATTE - FORTE - SEMPRE -. Ahahahah !!! PS: AL CULA Luca, non replico, si commenta da sé....maledetti americani !!!

27/09/2015 09:53

luca..

per Camillo: per curiosità sono venuto alla tanto citata sfida... ho fatto parecchi km per vedere questo duello... c'era della gente... forse anche Camillo... forse perchè circondato da alcune persone in stile bodyguard... facile fare lo sbruffone in una chat... su un sito... per poi farsi difendere dagli amichetti... caro Camillo ( sempre ammesso che fossi stato tu ) smettila di rompere le scatole alle persone... di fare il figo... quando poi sei solo un misero coglione.... ormai sei talmente tanto inutile che nessuno più ti caga ed ascolta... addio omino inutile...

26/09/2015 00:57

Harry

Rosaliaa non vuoi incontrarmi???

26/09/2015 00:13

CAMILLO FAMMI CAPIRE: TU SFIDI LA GENTE PORTANDOTI GLI AMICI?! MA CHE MERDA DI OMINO SEI? LE SFIDE SONO TUTT'ALTRA COSA E SE LE VUOI FARE FALLE DA UOMO E NON DA FEMMINUCCIA COME STAI FACENDO PER POI INVENTARTI SCUSE SULLE GARANZIE. MA FALLA FINITA CHE STAI FACENDO LA FIGURA DEL CRETINO, RIVOLGENDOTI POI A CHI MAGARI NON TI STA NEANCHE PIU' ASCOLTANDO PERCHE' HA CAPITO QUANTO SEI INUTILE E SCEMO. FAI TANTO L'IMBECILLE E MAGARI TI ARRIVA PURE UNA SBERLA SUL COLLO E UNA PEDATA NEL CULO... POI FATTI DIFENDERE DAGLI AMICI. VIGLIACCONA.

25/09/2015 20:01

Maurizio

Come ci organizziamo???

25/09/2015 19:38

Camillo 2

GIORGIONE-GIORGIONE-GIORGIONE- DOMANI DALLA 16,00 ALLE 18,00 TI ASPETTO NELL'AREA AEROMODELLISMO------>DEVI VENIRE OK CULATTONE ? SAI GIA' TUTTO, SE NON VIENI SEI TU UN VILE. CORAGGIO FINOCCHIO VIENI TI ASPETTO.-

25/09/2015 19:11

rosalia

Maurizio incontriamoci

25/09/2015 18:37

Maurizio

Rosalia mi fai impazzire......voglio conoscerti.....sono di palermo.....

25/09/2015 10:55

Harry

Oii a te aspetto

24/09/2015 23:48

.

Rapporto Kinsey 2 : I CULATTONI, all'anagrafe vengono registrati come maschi, ma loro nel loro intimo non si sentono di gridare - 万歳の猫 - è più forte di loro.

14/10/2015 21:55

Camillo 2

--------->NESSUN CULATTONE E' STITICO<-------- Parola di Camillo 2 che....UNIEURO...Ahahahah !!!

13/10/2015 17:04

jimmy

Ciao Rosalia, Sono di PA, ti voglio conoscere. Magari posso emozionarti più dei vecchietti. :-)

07/10/2015 14:33

Camillo 2

TUTTE LE MAMME DEI CULATTONI SONO TRISTI, MOLTO TRISTI. Parola di Camillo 2 che - BATTE - FORTE - SEMPRE

06/10/2015 22:50

Camillo 2

Leggi e leggete con SERENITA' queste cazzate galattiche? Poi ve lo menate; pppuuuccchhh....ma che schifo di gentaccia siete perbacco. Che dire poi delle solite PINNOCCHIATE che mi vomitate addosso, ma MAI una parola SERIA sul CULATTONE Elton, o sulle ADOZIONI di bimbi innocenti, MAI. " Ma chi è la mia mamma di voi due?---io caro - ah, sei tu allora che lo prende in culo..." Ecco cosa si ode nel tepore delle vostre casettine " URCIIII LETAMAI.-

06/10/2015 20:09

Eh sì, deve essere proprio così allora, visto che sei sempre qui con la scusa degli insulti. Chiama la mammina per l'uovo sbattuto segaiolo, che forse sei proprio l'unico che se le tira qui, dove invece c'è gente che legge le storie con più serenità di te.

06/10/2015 19:32

Camillo 2

Per quanta DISISTIMA si abbia di VOI CULATTONI, non credo vi siano che si segano a queste insipide storie scritte da semianalfabeti. In quel caso si sarebbe alla frutta. IO, secondo te CULATTONE DI MERDA, io verrei qui per eccitarmi? Ma vai a defecare altrove scemo. A me piace la fica come al tuo PAPA' mio caro.Non come te, che ti senti donna e ami il cazzo come tua madre. EVVIVA IL GNOCCA DAY e MERDA sul vostro PRIDE. Ahahahah !!!

05/10/2015 23:06

Se se, ciao PIRLETTA SEGAIOLO, non esagerare che la mammina ti vede e ti porta l'uovo sbattuto.

05/10/2015 21:56

Camillo 2

Che risposta da scema che mi hai dato. Spero per te, sia stato in un momento critico. Ciao sciocchina.-

05/10/2015 20:03

E tu Camillo li conosci tutti perché sei il primo segaiolo del sito eletto a pieni voti dalla maggioranza delle persone che leggono i racconti con più serenità di te.

05/10/2015 18:00

Camillo 2

Rosalia cara, ma sai o no che questo sito è prettamente per CULATTONI. Guarda la pubblicità di TRANS che qui ti è attorno; quei TRANS lì, sono dei CULATTONI con le tette nient'altro. Sai cosa succede? Tutti i Froci corrono qui per leggere i racconti in sintonia con la loro MALATTIA e io, vengo qui per ROMPERGLI I COGLIONI deridendoli e ricordando loro che quando li stanno PECORINIZZANDO la loro MAMMINA li "VEDE". Hai capito Rosalia come stanno le cose? Questo sito non è adatto per racconti che esulano dal tema "CULATINAGGIO", quindi... ciao.

05/10/2015 12:15

rosalia

chiedo alla redazione chi sono queste persone che si insultano e parlano solo di culattoni??????

02/10/2015 14:53

Camillo 2

Mio perfido e ignoto CULATTONE, sappi che non ELEMOSINO nessun commento, a me piace venire in questo sito per rompervi le "uova nel paniere"( nota l'eleganza, potevo scrivere rompervi i coglioni ). A me basta questo. Pertanto se NESSUNO ( mi caga, parole vostre) replica, mi va benissimo. So che voi mi leggerete e ciò mi è BASTEVOLE. Ciao mona e ricorda, quando ti INCULANO, le mie parole sugli occhioni tristi della tua mammina.- PS: CULATTONE, hai tentato sì, di sapere di dove sono? Non lo confesserai mai, ma lo so ugualmente. Ancora Ciao e, per favore da un bacio con la lingua a quel "simpaticone" di Laoconte

02/10/2015 00:42

CAMILLO TU SEI UN POVERO MITOMANE FRUSTRATO CHE CAMPI DI RISPOSTE ALLE TUE PAROLE PISCIATE. PERO' SAPPI CHE CHI TI RISPONDE NON LO FA PER UN CONFRONTO, MA SOLO PERCHE' NON HA NIENTE DA FARE IN QUEL MOMENTO, MENTRE TU INVECE DEDICHI PROPRIO IL TUO TEMPO E CERCHI LO SPAZIO PER DARTI L'ARIA CHE PROBABILMENTE NON RIESCI AD AVERE DA NESSUNO AL DI FUORI DELLA TUA TASTIERA. SEI UNA PERSONA SOLA, E PERCIO' ELEMOSINI RISPOSTE E CONTATTI, MENTRE TI COMPIACI DI RICEVERNE.

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!