Antica Grecia

Nell'età ellenistica la passione è diventata un capriccioso desiderio di ricercati piaceri. Nelle pitture vasali sono riprodotte tutte le possibili sfaccettature delle manifestazioni sessuali con esclusione dei rapporti omosessuali, sebbene fossero accettati come una cosa naturale, da tutti i ceti sociali. Anche platone nel suo "Simposio" ha parlato dell'omosessualità.

Un momento importante della giornata per gli ateniesi di buona società era il simposio, ovvero il banchetto alla fine del quale si svolgevano spettacoli "a luci rosse" che si ispiravano a scene della mitologia.

Molto proliferante la nascita di bordelli dove le schiave venivano fatte prostituire, con il ricavato di questi locali si costruì addirittura un tempio ad Afrodite.

Le donne facevano largo uso di falli artificiali e sapienti artigiani si dedicavano alla realizzazione degli stessi con cuoio e pelle.

HELP US! to improve this section, by submitting other articles or texts.

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!